Alla scoperta di Judy Garland, la stella della musica e del cinema che si è spenta troppo presto.

Frances Ethel Gumm, in arte Judy Garland (10 giugno 1922-22 giugno 1969) è stata una delle maggiori stelle del cinema americano, cantante di successo (Over the Rainbow di Judy Garland resta una delle canzoni cult a distanza di decenni), uccisa di fatto da un mondo troppo più grande di lei. La morte di Judy Garland resta senza dubbio una delle pagine più dolorose nella storia dello spettacolo.

La carriera di Judy Garland: Il Mago di Oz, Over the Rainbow e il tunnel della droga

Judy nasce e cresce in una famiglia che vive di spettacolo. I genitori sono artisti che tentano la fortuna trasferendosi in California e lei si adegua formando con le sorelle un trio canoro che ottiene piccoli sprazzi di visibilità fermandosi però ben lontano dal successo.

Abbandona la carriera musicale per intraprendere quella da attrice ed esordisce al fianco di Mickey Rooney. Se la carriera aveva ormai preso una svolta definitiva, o almeno così sembrava, la sua vita personale era destinata a consumarsi in fretta: proprio in quegli anni infatti la ragazza avrebbe iniziato a fare uso di droghe.

Stella controversa, Judy Garland ha tentato il suicidio in almeno due occasioni. L’esaurimento nervoso l’ha costretta al ricovero, le droghe e l’alcool hanno fatto il resto spingendola a lasciare momentaneamente la sua carriera da attrice verso la fine degli anni Quaranta.

Va detto che all’epoca lo star system era un “posto” decisamente difficile, soprattutto per una bella ragazza. Secondo quanto raccontato da Sidney Luft, terzo marito di Judy Garland, nel suo libro Judy and I: My Life with Judy Garland, l’allora diciassettenne attrice era stata vittima di molestie sessuali sul set de Il Mago di Oz, film cult che ha segnato diverse generazioni.

Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/Judy-Garland-138644756146662

Sembra che sul set gli attori che interpretavano i famosi Mastichini non perdessero occasione per mettere le mani sotto il vestito della giovanissima Judy. Dalle voci emerse nel corso degli anni si ricostruisce una realtà fatta di feste folli dove non mancava certo la componente sessuale, feste a cui anche la ragazza sarebbe stata invitata. La versione dei fatti di Sid Luft non ha mai trovato conferme ma neanche smentite secche: i diretti interessati hanno ridimensionato la vicenda che ancora oggi resta poco chiara. Di certo non c’è stupirsi se una giovane ragazza si sia lasciata corrompere dall’ambiente cedendo ai vizi della droga e dell’alcool.

La leggenda narra che fossero addirittura sei i medici che seguivano Judy, che intanto faceva uso di anfetamine per evitare di ingrassare. Un mix di medicinali che di fatto le danneggiò irrimediabilmente il cervello e la psiche.

La controversa vita privata di Judy Garland

Anche la vita privata di Judy Garland è stata particolarmente tormentata. A diciotto anni inizia una relazione con David Rose. I due arriveranno a sposarsi ma il matrimonio durerà poco più di un anno.

Il secondo grande amore scatta sul set di Incontriamoci a Saint Louis, dove conosce il regista Vincente Minnelli. Fu amore a prima vista, culminato con il matrimonio e la nascita nel 1946 di Liza, terza figlia di Judy Garland e futura cantante di successo.

Anche in questo caso la relazione terminerà con un divorzio e quindi con un nuovo matrimonio, quello con Sidney Luft. Il vizio del gioco di lui non contribuì ai problemi di lei e la coppia si ritrovò presto a dover far fronte ai tanti, tantissimi debiti.

La vita privata di Judy Garland si esaurirà a 47 anni, dopo altri due matrimoni e un’overdose.

Di seguito il video di Over the Rainbow di Judy Garland:

Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/Judy-Garland-138644756146662